• Vertical Water – Condivisione e Divulgazione del Canyoning

Kit-boule

KIT-BOULE

Il kit-boule è un particolare tipo di zaino da torrentismo studiato esclusivamente per il trasporto della corda.

Fondamentalmente si tratta di un sacco costituito solitamente da due strati di PVC al cui interno viene posto uno stato di materiale espanso a celle chiuse che migliora la galleggiabilità anche quando all’interno del sacco viene riposta una corda. Il sacco viene ultimato da uno strato di rete di PVC che consente il deflusso dell’acqua dall’interno. Il tutto viene poi chiuso da un cordino con blocco che serra la parte superiore del sacco e non fa fuoriuscire la corda.

Il kit-boule è provvisto di spallacci regolabili, raramente imbottiti, per il trasporto a spalle del sacco. Inoltre nella parte superiore è provvista di un occhiello, preferibilmente in metallo,  a cui va poi connesso un moschettone di piccole dimensioni senza ghiere per l’eventuale trasporto agganciato al porta materiale dell’imbrago.

Al suo interno ci sono altri 2 occhielli, che possono essere sovrapposti o affiancati,  che servono per collegare in uno il fondo della corda e nel secondo la cima per essere sempre facilmente reperibili.

Quando si ripone la corda al suo interno è necessario prevedere alcune accortezze per agevolarne il successivo utilizzo:

  • legare il fondo della corda con un nodo Bulina rinforzato in maniera che questo capo non possa in nessun caso slegarsi dal kit-boule
  • iniziare ad infilare la corda nel kit-boule partendo dal fondo, usando la tecnica delle bomboline, per cui  si fanno dei mazzetti di asole di corda in mano mentre si passa tutta la corda con l’altra mano in cerca di eventuali anomalie o lesioni.
  • dopo aver fatto il primo mazzetto di corda riporla da parte, al di fuori del kit-boule, in maniera che i primi metri della corda del capo di fondo non restino sepolti sotto tutto il resto della corda.
  • Continuare a fare mazzetti di corda a questo punto infilandoli nel kit-boule fino ad arrivare ad avere solo gli ultimi 7 – 8 metri ancora da infilare quindi riporre il primo mazzetto (corda di fondo) da un lato del kit-boule
  • ultimare l’inchittaggio riponendo gli ultimi metri del capo di cima nello spazio rimanente all’interno del kit-boule.
  • legare il capo di cima della corda al secondo anello con un nodo semplice, facile da slegare anche con una mano sola, usando l’accortezza i infilare la corda nell’anello dall’alto verso il basso, così facendo, in fase di scioglimento di questo nodo, evitiamo la possibilità che la corda rimanga infilata nell’anello del kit-boule.

Utilizzando questa tecnica avremo diversi vantaggi come:

  • avere a disposizione alcuni metri del lato di fondo della corda per l’istallazione di mancorrenti
  • controllare sempre lo stato della corda
  • evitare eventuali incastri
  • non perdere il kit-boule in fase di lancio dello stesso

 

 

 

Commenti chiusi