• Vertical Water – Condivisione e Divulgazione del Canyoning

Mute umide

Muta_monopezzo_C_4b18fb20b57bd

La muta è un elemento essenziale per la pratica di questo sport in quanto protegge il nostro corpo dal freddo dell’acqua e del vento oltre ad attutire, in parte, colpi accidentali contro le rocce.

Lo spessore del neoprene può variare in base al clima del luogo dove si vuole praticare canyoning o della temperatura dell’acqua, tendenzialmente si usano spessori da 3 a 7 mm .

La muta da 3 mm è ottima per climi caldi come quelli che si possono trovano a Reunion, Azzorre, Tenerife etc etc,

La muta da 5 mm invece è ideale per climi con temperature medie come possiamo trovare in Europa.

La muta da 7 mm (molto spesso semi stagna) è ottima per forre glaciali e per ice canyoning.

Le mute che vengono utilizzate nella maggior parte dei casi dai torrentisti, sono modelli che si trovano in commercio nel reparto subaquea, ma è  possibile anche trovare modelli costruiti appositamente per questo tipo di sport con protezioni su gomiti e ginocchia, oppure si può anche optare per un modello su misura, consigliato se la vostra fisicità non rispecchia quella dei modelli delle mute commerciale .

I prezzi variano molto tra i modelli e le varie marche, posso però dire che per acquistare un modello decente bisogna preventivare una spesa di almeno un centinaio di euro.

Fondamentalmente ci son due tipologie di mute che si prestano al utilizzo in forra, muta monopezzo e muta a due pezzi.

La monopezzo è sicuramente più performante dal punto di vista della libertà di movimento ma a leggero discapito della termicità

come-scegliere-la-muta-subacquea_233127d5ecc62dc9ff33e64bc14be58a

La versione a 2 pezzi avendo una sovrapposizione di neoprene sul torace è sicuramente più termica del modello monopezzo , ma nel contempo limita un pò più i movimenti e rende meno agile la progressione.

2244 muta-cressi-medas-5-mm

 

Commenti chiusi